Inter, decisione presa: Emiliano Viviano non sarà tesserato

Inter, decisione presa: Emiliano Viviano non sarà tesserato

Dopo l’infortunio di Handanovic e la prestazione non del tutto esaltante di Padelli nel derby, l’Inter ha pensato a Viviano. Alla fine, però, il portiere non sarà tesserato.

L’infortunio di Handanovic e la prestazione non proprio esaltante di Padelli nel corso del derby ha portato l’Inter a correre subito ai ripari pensando all’ipotesi Viviano. Il portiere, al momento svincolato, infatti, ha effettuato le visite mediche nel caso in cui la società avesse deciso di tesserarlo. Alla fine, però, la trattativa si è conclusa con un esito negativo per l’ex portiere negativo.

A commentare il mancato tesseramento di Viviano il suo agente, Claudio Vigorelli che intervenuto ai microfoni di Tutto Mercato Web ha ufficializzato l’intenzione della società nerazzurra di non tesserare l’estremo difensore dopo le visite di idoneità dei giorni scorsi. A tal proposito ha dichiarato: “Gli accordi erano chiari fin dall’inizio: nessuno ci aveva promesso niente. La società con l’infortunio di Samir Handanovic era in difficoltà, dopo un attento esame ha deciso di continuare con i portieri già in organico. Ci ha fatto piacere ricevere le attenzioni dell’Inter che ringraziamo. Dovendo pensare ad eventuale trasferimento si era pensato di fargli fare le visite mediche per accelerare i tempi”.

Per poi aggiungere: “Emiliano si era messo a disposizione, è la prima volta dopo tanti anni da protagonista in Serie A che vive questa situazione particolare da svincolato, legata al trasferimento allo Sporting Lisbona dove dopo aver firmato sono cambiate tante cose a livello societario. L’anno scorso Emiliano è stato uno dei protagonisti della salvezza della Spal, ora continuerà ad allenarsi per farsi trovare pronto per la prossima sfida che sicuramente si presenterà presto”.

Aggiornato il: 14-02-2020