Inter, 5 cose che forse non sai su Stefan De Vrij

Inter, 5 cose che forse non sai su Stefan De Vrij

Nel corso di un’intervista esclusiva rilasciata per il Matchday Programme, ecco quanto dichiarato da Stefan De Vrij.

Il calciatore nerazzurro, Stefan De Vrij, si è raccontato nel corso di un’intervista esclusiva per il Matchday Programme. Ecco di seguito 5 cose che forse non sapete su Stefan De Vrij, così come si evince dal sito ufficiale dell’Inter.

Autografi – “Quando ero piccolo, nel paese dove abitavo c’erano 3 giocatori del Feyenoord e ogni settimana andavo a chiedere autografi e quindi so le emozioni che si possono dare. Ho sempre avuto un rapporto speciale con i tifosi, mi piace sentire il loro affetto e ricambiare ogni volta che posso”.

Partite in nerazzurro – “I #DerbyMilano in cui ho segnato e la prima partita in Champions League, nella scorsa stagione contro il Tottenham, dove ho fatto anche assist all’ultimo minuto”.

Forza di rialzarsi – “Guardando indietro forse i momenti difficili sono quelli che mi hanno rafforzato di più, quando succede una cosa brutta poi cresci e impari. Ora che lo realizzo quando succede una cosa negativa dico a me stesso che questo mi aiuta ad essere più forte”.

La crescita in Italia – “Le mie qualità migliori sono tecnica, concentrazione e senso della posizione ma c’è ancora tanto da fare. Impostare l’azione mi piaceva già da prima, qui in Italia invece ho imparato a lavorare come reparto, a difendere tatticamente e mi ha aiutato tanto”.

Responsabilità – “Di carattere sono uno che sente molto la responsabilità, anche il mio ruolo è di responsabilità, sei in una posizione centrale e hai tutta la squadra davanti”.

Aggiornato il: 31-03-2020