Emergenza coronavirus, proseguire o concludere il campionato? La posizione dei club

Emergenza coronavirus, proseguire o concludere il campionato? La posizione dei club

In un focus proposto dalla redazione di Tuttomercatoweb.com sono state raccolte le posizione dei 20 club di Serie A in merito alla possibilità di proseguire o concludere il campionato.

Alcune società, grazie ai prorri tesserati o dirigenti, si sono espresse, mentre altre non si sono esposte. Ecco quindi quali sono le posizioni dei vari club di Serie A.

ATALANTA – Non si espone
Fino a questo momento la società non si è sbilanciata, anche se è bene ricordare l’appello fatto dagli ultras per la fine delle ostilità.

BOLOGNA – Riprendere a giocare una volta cessata l’emergenza
Come dichiarato dal dirigente rossoblù Marco Di Vaio proprio oggi: “La nostra preferenza va al ritorno in campo, se le condizioni di sicurezza lo permetteranno, magari anche ricominciando a giugno. Sarebbe bello dare alle persone la possibilità di dare un po’ di svago guardando la squadra che tifano”.

BRESCIA – Chiudere la stagione anticipatamente
Il patron delle Rondinelle Massimo Cellino ha dichiarato: “La chiusura del calcio è indispensabile. Abbiamo forse bisogno che ce lo dica il Ministro? Dico solo questo: la stagione è andata, speriamo di riuscire a giocare la prossima, sarebbe già una bella cosa”.

CAGLIARI – Riprendere a giocare una volta cessata l’emergenza
Non vi sono al momento dichiarazioni ufficiali, ma sembra che la posizione del club sardo sia simile a quelle di Brescia e Bologna.

FIORENTINA – Non si espone
La società viola ha scelto di aspettare le decisioni del Governo.

GENOA – Chiudere la stagione anticipatamente
Il patron Preziosi ha affermato che il Grifone sarebbe disponibile a tornare in campo nel caso in cui ci fossero le condizioni, esprimendo tuttavia grossi dubbi in merito

HELLAS VERONA – Riprendere a giocare una volta cessata l’emergenza
Noi siamo per la ripresa del campionato. Ci piacerebbe giocare e la politica non ci interessa”.

INTER – Non si espone
Ufficialmente la società non ha espresso alcuna preferenza.

JUVENTUS – Non si espone
La Juve non ha ufficializzato una posizione netta al momento. Sin dall’inizio, comunque, la posizione dei bianconeri è stata che la salute pubblica è la priorità assoluta.

LAZIO – Riprendere a giocare una volta cessata l’emergenza
Come dichiarato da Tare: “Il campionato deve andare avanti, sarebbe ingiusto interrompere la stagione”

LECCE – Riprendere a giocare una volta cessata l’emergenza
Il presidente Sticchi Damiani ha affermato: “”Non penso alla classifica, ma è ovvio che il Lecce non possa andare in B. Ci manca uno scontro diretto con il Genoa”.

MILAN – Non si espone
Al settimo posto in classifica e in semifinale di Coppa Italia, il club rossonero non ha preso al momento una posizione ben definita in merito.

NAPOLI – Riprendere a giocare una volta cessata l’emergenza
Gli azzurri hanno indicato in ogni confronto della Lega Serie A la propria volontà di ritornare a giocare il prima possibile.

PARMA – Non si espone
Consapevole della difficile situazione sanitaria presente nella propria zona, il club non ha ancora una posizione circa il possibile ritorno in campo.

ROMA – Riprendere a giocare una volta cessata l’emergenza
La Roma vorrebbe riprendere a giocare una volta che l’emergenza sarà cessata. Non c’è comunque una dichiarazione ufficiale circa le intenzioni del club.

SAMPDORIA – Chiudere la stagione anticipatamente
Il patron Ferrero ha manifestato grossi dubbi sulla possibilità effettiva di tornare in campo in situazioni di assoluta sicurezza.

SASSUOLO – Riprendere a giocare una volta cessata l’emergenza
Come dichiarato da Carnevali: “A me piacerebbe che il campionato potesse finire dopo il 30 giugno, dobbiamo pensare che il calcio, che è un fenomeno speciale, deve pensare all’aspetto spettacolo”.

SPAL – Non si espone
Al momento non trapela alcuna preferenza in emrito da parte della Spal.

TORINO – Chiudere la stagione anticipatamente
Cairo ha dichiarato: “Giocare a luglio sarebbe accanimento, rischiamo di compromettere non una ma due stagioni”.

UDINESE – Non si espone
Riguardo l’ipotesi di tornare in campo al momento i bianconeri non hanno fornito nessun tipo di comunicazione.



Aggiornato il: 20-05-2020